· 

Quale ruolo ha l'attività fisica nella demenza?


L'esercizio fisico ed un corretto stile di vita sono benefici per la salute fisica e mentale e possono migliorare la qualità della vita delle persone in tutte le fasi della condizione patologica. In questo articolo mi concentrerò sul ruolo che ha l'attività fisica rispetto alla demenza.

Le attività fisiche sono a volte definite come quelle attività che aumentano la frequenza cardiaca e fanno respirare più profondamente. Questo include attività quotidiane come camminare, fare il giardinaggio o ballare, così come sport ed esercizi con l'obiettivo specifico di migliorare la forma fisica. Questo articolo spiega perché essere fisicamente attivi è importante per le persone affette da demenza. Fornisce esempi di esercizi adatti e attività fisiche per le persone in diversi stadi della condizione e suggerisce quanta attività è consigliato svolgere.

L'attività fisica crea opportunità preziose per socializzare con gli altri e può aiutare a migliorare e mantenere l'indipendenza di una persona. Questo è benefico per le persone con demenza e i loro caregiver.

Iniziare con l’esercizio.

Alcune persone con demenza avranno partecipato a regolari esercizi nel corso degli anni e l'idea non sarà nuova per loro, quindi risulterà più facile fargli svolgere attività fisica. Le persone che non hanno praticato regolarmente per un po’ di tempo o che hanno problemi di salute dovrebbero prendere in considerazione la possibilità di rivolgersi a un medico. 

Parlare con il medico di famiglia o con un chinesiologo (laureato in scienze motorie) prima di iniziare qualsiasi esercizio o attività fisica è comunque sempre una buona idea.

Quale tipologia di attività fisica?

Possiamo iniziare dicendo che l’attività di tipo aerobico è di fondamentale importanza per i soggetti affetti da demenza, e comunque riveste un ruolo importantissimo anche nella prevenzione per lo sviluppo di patologie a carico del sistema nervoso centrale. Quanta bisogna farne? Teniamo sempre a mente le indicazione dell’OMS che suggerisce un minimo di 150 minuti a settimana, per cui sarebbero almeno 30 minuti al giorno per 5 giorni.

Alcuni esempi:

- Esercizi da seduti: Le persone con demenza possono beneficiare di un programma regolare di sessioni di allenamento seduti a casa o con un gruppo in una classe locale. Spesso è una buona idea vedere questi esercizi dimostrati almeno una volta da un istruttore o da un video. Questi esercizi mirano a costruire o mantenere la forza e l'equilibrio muscolare, e sono meno faticosi degli esercizi in posizione eretta. Possono far parte di un programma in via di sviluppo, con il numero di ripetizioni di ciascun esercizio aumentato nel tempo. Alcuni esempi di esercizi seduti includono: in marcia, sollevare i talloni e le dita dei piedi, alzare le braccia verso il soffitto, sollevare il braccio e la gamba opposti, fare cerchi con le braccia ed ancora altre tipologie di esercizi che prevedono l’utilizzo di palloni per aumentare la forza, l’equilibrio e la coordinazione; 

- Giardinaggio: Il giardinaggio è un'attività fisica che offre l'opportunità di andare all'aria aperta ed è apprezzato da molte persone, inoltre il livello di attività può essere controllato e modulato in base alle esigenze. Queste attività possono aiutare a rafforzare i muscoli del corpo e migliorare la respirazione. Il giardinaggio può essere un'attività piacevole per le persone in tutte le fasi della demenza.

- Nuoto: nuotare, sotto controllo, è una buona attività per le persone con demenza. Molte persone trovano la sensazione di essere nell'acqua lenitiva e calmante. Alcuni studi hanno anche dimostrato che il nuoto può migliorare l'equilibrio e ridurre il rischio di cadute nelle persone anziane.

- Camminare: camminare si adatta a tutte le abilità. È gratuito, non ha bisogno di attrezzature e può essere fatto ovunque. La distanza e il tempo possono essere adattati ai livelli di fitness. Alcuni centri ricreativi locali organizzano escursioni di gruppo, supportate da un esperto, di varie lunghezze, quindi può anche essere un'attività sociale.

Quindi per concludere questo articolo, possiamo sottolineare ancora una volta l’importanza che rivestono la regolare pratica di attività fisica ed un corretto stile di vita. Questi sono due fattori che fanno la differenza nel contrastare l’insorgenza e nella gestione di quasi tutte le patologie croniche, e come abbiamo visto anche nella demenza che è spesso lo stadio precedente dell’alzheimer. 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

La nostra visione


Corretto stile di vita e attività fisica,

queste sono le prerogative.

 

 

Ti piacerebbe che i tuoi dipendenti fossero informati, consigliati e seguiti da professionisti del benessere?

 

 

Possiamo offrirti dei programmi di corporate wellness per la promozione del benessere da sviluppare direttamente nella tua azienda.